Mohammed bin Rashid visita i progetti infrastrutturali di Expo 2020 Dubai


DUBAI, 13 agosto 2019 (WAM) - Il Vice Presidente, Primo Ministro e Sovrano di Dubai, Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, ha visitato diversi progetti infrastrutturali relativi all'Expo 2020 di Dubai, che inizierà ad ottobre 2020, con la partecipazione di 195 paesi.

Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid ha visitato l'ufficio di Expo 2020 a Dubai South, accompagnato da Sua Altezza Sheikh Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, principe ereditario di Dubai e Khalifa Saeed Sulaiman, direttore generale del Dipartimento dei protocolli e dell'ospitalità a Dubai, dove è stato ricevuto da Reem Bint Ibrahim Al Hashemy, ministro di cooperazione internazionale e direttore generale dell'ufficio dell'Expo 2020 Dubai, e da numerosi alti funzionari.

Sua Altezza lo sceicco Mohammed è stato informato da Al Hashemy sullo stato di avanzamento dei progetti, nonché sui programmi e piani di sensibilizzazione e promozione elaborati dall'ufficio per promuovere la fiera, che dovrebbe ricevere oltre 25 milioni di visitatori da tutto il mondo.

Al Hashemy ha sottolineato che l'ufficio ha lanciato campagne promozionali per introdurre gli obiettivi e le attività della fiera, in particolare tra studenti universitari e scolastici, in varie località locali, come i parchi e nei paesi vicini.

Sua Altezza lo sceicco Mohammed ha anche visitato diversi cantieri nel sito della fiera e nel padiglione degli Emirati Arabi Uniti, progettato per impressionare i visitatori. Ha espresso soddisfazione per lo stato di avanzamento dei progetti ed ha elogiato gli sforzi del gruppo di lavoro dei giovani degli Emirati, guidato da Al Hashemy.

Ha anche sottolineato l'importanza di garantire il successo della fiera, che presenterà un'immagine brillante degli Emirati Arabi Uniti e della sua gente, e diventerà una piattaforma culturale globale per tutti i paesi per mostrare le loro culture, il patrimonio, le storie ed i prodotti nazionali.

Sua Altezza Sheikh Mohammed ha espresso fiducia ed ottimismo per il successo dell'evento, grazie al duro lavoro della gioventù degli Emirati, che può organizzare eventi culturali, turistici e commerciali internazionali negli Emirati Arabi Uniti.

Ha quindi esortato tutte le autorità nazionali, in particolare quelle di Dubai, ad intensificare gli sforzi per far sì che la fiera abbia successo, affermando: "Dobbiamo tutti lavorare sodo per raggiungere il successo. Qualunque cosa le persone ottengano senza duro lavoro, perdono senza rimpianti".

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://www.wam.ae/en/details/1395302779987

WAM/Italian