martedì 22 settembre 2020 - 4:40:43 mattina

Il commercio non petrolifero degli Emirati Arabi Uniti a 1.603 trilioni di AED nel 2019


ABU DHABI, 9 giugno 2020 (WAM) - Il valore totale del commercio non petrolifero degli Emirati Arabi Uniti nel 2019 è cresciuto del 4,4 per cento a 1.603 trilioni di AED, rispetto ai 1.536 trilioni di AED del 2018, secondo i dati rivelati oggi dall’Autorità Federale della Competitività e le Statistiche, FCSA.

I dati della FCSA hanno mostrato che tutti gli indici commerciali non relativi al petrolio negli Emirati Arabi Uniti sono migliorati lo scorso anno, guidati dagli indici commerciali di esportazione e riesportazione, con questi ultimi pari a 457,4 miliardi di AED rispetto a 3131,55 AED nel 2018, rappresentando il 28,5 percento del commercio estero totale. Le esportazioni hanno rappresentato il 14,4 per cento del volume totale degli scambi, passando da 206 miliardi di AED a 230,23 miliardi durante il periodo di riferimento. Le importazioni sono aumentate da circa 898,37 miliardi di AED a 914,8 miliardi di AED, ovvero il 58% del commercio estero totale.

La FCA ha affermato che i partner commerciali non petroliferi del paese sono rimasti stabili nell'anno, con la regione dell'Asia e dell'Oceano Pacifico in cima alla lista. La Cina è al primo posto con un volume totale di scambi di 18,15 miliardi di AED l'anno scorso, seguita dall'India con 155 miliardi di AED. L'Arabia Saudita arriva con uno scambio commerciale complessivo di 113,25 miliardi di AED, poi gli Stati Uniti, 96,56 miliardi di AED, Svizzera, 65,2 miliardi di AED e poi Oman, 55,4 miliardi di AED. Il volume degli scambi con l'Iraq ha raggiunto 53,75 miliardi di AED, mentre è arrivato a 48 miliardi di AED con il Giappone, a 44,7 miliardi di AED con la Germania e a 38,88 miliardi di AED con il Kuwait.

Tradotto da: G. Mohammed.

http://wam.ae/en/details/1395302847569

WAM/Italian