lunedì 19 aprile 2021 - 6:03:58 mattina

I ministri del CCG discutono l'aumento degli accordi di libero scambio con altri paesi


ABU DHABI, 9 dicembre 2020 (WAM) - Il dottor Thani bin Ahmed Al Zeyoudi, ministro di Stato per il commercio estero, ha presieduto una riunione del Consiglio di cooperazione del Golfo, GCC, ministri del commercio sugli accordi di libero scambio tra il GCC e altri paesi e blocchi commerciali, come parte della presidenza degli Emirati Arabi Uniti dell'attuale mandato del Consiglio. All'incontro ha partecipato anche il Dott. Nayef Falah M. Al Hajraf, Segretario generale del GCC.

La riunione ha discusso gli sforzi compiuti per sostenere la posizione degli Stati del CCG nei negoziati multilaterali e nelle consultazioni commerciali e aiutarli a raggiungere i loro obiettivi.

Rivolgendosi all'incontro, il dottor Al Zeyoudi ha sottolineato la necessità di rafforzare il coordinamento tra gli stati del GCC e creare maggiore apertura nel commercio internazionale, nonché di garantire l'adozione di piani di diversificazione economica attraverso accordi di libero scambio.

"Tali accordi sono diventati una forma chiave per l'integrazione economica, alla luce del loro ruolo nel rimuovere le restrizioni doganali e non doganali su beni e servizi, portando a un aumento del commercio, massimizzando la crescita economica e promuovendo la cooperazione economica", ha aggiunto.

Ha sottolineato l'entusiasmo del governo degli Emirati Arabi Uniti nel fare leva sui piani volti ad accelerare gli accordi di libero scambio tra gli stati del GCC e altri paesi del mondo.

"Gli Stati del CCG hanno sottolineato il loro impegno a sostenere strategie e piani volti a diversificare le loro fonti di reddito nazionale e raggiungere i loro obiettivi di sviluppo economico, aumentando le loro esportazioni non petrolifere, garantendo la crescita e la competitività del loro commercio estero e promuovendo il loro commercio e interessi di investimento nei mercati globali", ha aggiunto.

"Alla luce delle condizioni e delle sfide non convenzionali derivanti dalle ricadute della pandemia COVID-19 sul commercio globale, la cooperazione tra gli Stati del CCG nella protezione delle loro esportazioni verso i mercati esteri è diventata sempre più importante, così come la protezione dei prodotti nazionali esplorando nuove destinazioni commerciali e migliorare la competitività. Crediamo di poter raggiungere questo obiettivo attraverso un'azione comune e la firma di più accordi di libero scambio con paesi e blocchi economici di importanza strategica", ha spiegato.

Al Zeyoudi ha esortato gli stati del GCC a intensificare i loro sforzi e sviluppare strategie e meccanismi efficienti per servire le loro strategie economiche generali.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://www.wam.ae/en/details/1395302893910

WAM/Italian