lunedì 19 aprile 2021 - 7:32:55 mattina

La cooperazione tra l'Uzbekistan e gli Emirati Arabi Uniti per la lotta alla criminalità si sviluppa rapidamente: ministro dell'interno uzbeko

  • ax2a2617.jpg
  •  1

Di: Binsal AbdulKader ABU DHABI, 28 febbraio 2021 (WAM) - I crimini nuovi ed emergenti rappresentano una grande sfida per le forze dell'ordine e uno stato da solo non può affrontarli in modo efficace, ha affermato il tenente generale Bobojonov Pulat Razzakovich, ministro degli affari interni della Repubblica dell'Uzbekistan.

In un'intervista esclusiva con l'Agenzia di Stampa degli Emirati (WAM) durante la sua visita ufficiale ad Abu Dhabi la scorsa settimana, ha sottolineato: "Oggi è naturale che l'uso dei social media e di altre piattaforme digitali sia in crescita. Allo stesso tempo, tali opportunità stanno portando a un aumento del numero di vari tipi di crimini informatici".

"Nessuno stato può combattere questi tipi di crimini in modo indipendente", ha sottolineato.

Ha sottolineato che tutti i paesi devono combattere insieme contro tali crimini. Stabilire una cooperazione continua e scambiare esperienze nell'individuazione e nella prevenzione di tali crimini, in particolare i crimini informatici, andrà a vantaggio di ogni paese, ha aggiunto il ministro.

Secondo le Nazioni Unite, la criminalità è in continua evoluzione e adattamento. Mentre la criminalità organizzata, il traffico illecito di stupefacenti e il terrorismo sono stati una delle maggiori preoccupazioni negli ultimi due decenni, altre forme di attività criminale stanno ora emergendo, come la criminalità informatica, lo sfruttamento sessuale dei bambini, la criminalità ambientale e il traffico di beni culturali insieme a pirateria.

I crimini nuovi ed emergenti potrebbero non riguardare necessariamente tutti i paesi allo stesso ritmo o con uguale gravità. Ciò che hanno in comune, tuttavia, è che nel momento in cui saranno riconosciuti come una minaccia transnazionale, potrebbero essere già troppo vasti per affrontarli, secondo il Congresso delle Nazioni Unite sulla prevenzione del crimine e la giustizia penale.

La velocità del progresso tecnologico, la crescente globalizzazione e la crescita esponenziale dei mercati globali hanno creato opportunità per attività criminali, spesso con un basso rischio di individuazione e utilizzando nuove forme di anonimato, afferma l'ONU.

Il tenente generale Razzakovich ha continuato a dire che la cooperazione tra Uzbekistan e Emirati Arabi Uniti per garantire la sicurezza pubblica e la lotta alla criminalità si è "sviluppata rapidamente", soprattutto sulla base degli accordi bilaterali firmati durante la visita ufficiale del presidente dell'Uzbekistan negli Emirati Arabi Uniti nel marzo 2019.

"Gli incontri bilaterali e i colloqui tenuti durante la nostra visita hanno dimostrato che abbiamo ancora una serie di aree promettenti davanti a noi, e abbiamo concordato con le nostre controparti degli Emirati Arabi Uniti di stabilire un dialogo regolare e sviluppare ulteriormente la cooperazione in questo settore", ha aggiunto.

Il ministro uzbeko ha incontrato il tenente generale Sua Altezza Sceicco Saif bin Zayed Al Nahyan, vice primo ministro e ministro dell'Interno, e altri alti funzionari durante la sua visita ad Abu Dhabi la scorsa settimana.

Il tenente generale Razzakovich ha guidato una delegazione del Ministero degli affari interni dell'Uzbekistan alla 15a edizione della Mostra e Conferenza Internazionale sulla Difesa (IDEX 2021), tenutasi presso il Centro Mostre Nazionale di Abu Dhabi (ADNEC).

Era felice che la maggior parte dei prodotti avanzati e sofisticati esposti all'evento fossero "dei nostri amici degli Emirati".

"Con questo in mente, stiamo attualmente studiando i prodotti di una serie di società degli Emirati Arabi Uniti con grande interesse", ha rivelato il ministro.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302914147

WAM/Italian