sabato 23 gennaio 2021 - 2:51:42 mattina

I programmi spaziali degli Emirati Arabi Uniti aumentano il vantaggio dell'Asia nella quarta rivoluzione industriale

  • 1486657790201398248
  • jana-jpg1a
  • china_satellite_w900

Di: Binsal AbdulKader ABU DHABI, 29 luglio 2020 (WAM) - I programmi spaziali degli Emirati Arabi Uniti, in particolare il successo del lancio della sua missione su Marte, daranno un indizio al vantaggio dell'Asia nella quarta rivoluzione industriale e renderanno gli Emirati "un grande azionista nello sviluppo dello sviluppo paesi in tutto il mondo", ha detto un eminente accademico all'Agenzia di Stampa degli Emirati, WAM.

"Gli asiatici sono in testa alla corsa in termini di quarta rivoluzione industriale [4IR] in cui la tecnologia spaziale ha un ruolo centrale. Cina, India, Corea del Sud e Giappone sono in prima linea e gli Emirati Arabi Uniti si sono uniti a loro con i propri programmi spaziali di successo", ha affermato il dottor Narayanappa Janardhan, che è ricercatore senior presso l'Accademia Diplomatica degli Emirati, EDA, ad Abu Dhabi.

4IR è una rivoluzione tecnologica che unisce le tecnologie fisiche, digitali e biologiche al fine di fornire prodotti e servizi senza precedenti nei settori nuovi ed emergenti.

"Gli Emirati Arabi Uniti diventeranno un punto di riferimento tra le principali nazioni asiatiche e la sua "politica est" guarderà anche a sviluppare ulteriormente i legami con quei paesi", ha aggiunto in un'intervista con WAM.

Come riportato da WAM nelle ultime due settimane, Cina, India, Corea del Sud e Giappone, insieme a Stati Uniti, Russia e Unione Europea, hanno apprezzato la Missione Marte degli Emirati e hanno espresso il loro vivo interesse a sviluppare ulteriormente la cooperazione con gli Emirati Arabi Uniti nel settore spaziale.

Diplomazia spaziale L'accademico ha aggiunto che lo spazio è usato come strumento diplomatico nel 21 secolo e come parte della "diplomazia spaziale", ci saranno sempre più legami tra quei paesi asiatici [e anche altre nazioni in via di sviluppo in tutto il mondo] che stanno avanzando causa della quarta rivoluzione industriale.

"Hai già visto che molti dei progetti iconici e mega che altrimenti sarebbero andati nei paesi occidentali in passato sono ora tutti assegnati ai paesi asiatici. Ad esempio, intendo il 5G [rete mobile di quinta generazione] sviluppato dalla società cinese Huawei", ha dichiarato il dott. Janardhan, che ha 25 anni di esperienza regionale nell'analisi delle partnership multidimensionali in evoluzione tra i paesi del Golfo e l'Asia.

La Cina ha recentemente lanciato il suo satellite finale come contrapposizione al GPS [Sistema di Posizionamento Globale, un sistema satellitare globale di navigazione] di proprietà del governo americano e il paese è completamente fuori dalla rete GPS ora, ha sottolineato.

Spazio e crescita dell'Asia Si riferiva alla Cina che stava mettendo in orbita con successo l'ultimo satellite nel suo sistema di navigazione BeiDou-3 a giugno, facendo avanzare ulteriormente il Paese come una grande potenza nello spazio in quanto non si basava più sul GPS. La rete da 10 miliardi di dollari è composta da 35 satelliti ed offre una copertura globale della navigazione.

Tale avanzata tecnologia spaziale ha portato la quarta rivoluzione industriale al centro della crescita delle economie asiatiche, ha osservato Janardhan.

L'India ha costruito e lanciato satelliti per molti altri paesi. Forse gli Emirati Arabi Uniti potrebbero anche seguire l'esempio, sfruttando il potenziale commerciale e di sviluppo del settore spaziale, ha affermato.

"Quindi l'intero concetto di diplomazia spaziale è andato oltre il semplice essere uno strumento diplomatico, ma è diventato anche uno strumento economico importante", ha sottolineato l'accademico.

Perché la tecnologia spaziale aiuterà le economie asiatiche a continuare a crescere con D2H [Direct to Home - un servizio satellitare di trasmissione diretta indiana], tele-medicina, tele-istruzione, [e altri strumenti per] soccorsi in caso di calamità, agricoltura, pesca e la mappatura delle risorse naturali in quanto requisiti essenziali per i paesi in via di sviluppo, ha spiegato.

Emirati Arabi Uniti e paesi in via di sviluppo Con i suoi programmi spaziali di successo per offrire tali servizi, gli Emirati Arabi Uniti saranno un grande azionista nello sviluppo dei paesi in via di sviluppo in tutto il mondo, ha sottolineato Janardhan.

"Alla fine, il futuro non riguarderà solo i legami bilaterali. Si tratta di legami multilaterali. Quindi, se guardi alle politiche estere dei paesi del Golfo, non si tratta solo di cooperare con un altro paese, ma stanno cooperando con un altro paese in un paese terzo ", ha detto.

L'Arabia Saudita sta diventando parte dell'iniziativa Cintura e strada cinese a Duqm in Oman, e gli Emirati Arabi Uniti e l'Arabia Saudita che partecipano al corridoio economico della Cina Pakistan sono esempi importanti, ha spiegato l'accademico.

Legami multilaterali Gli Emirati Arabi Uniti e l'India hanno firmato un accordo per esaminare i progetti di sviluppo in Africa, principalmente per quanto riguarda la teleeducazione e la tele-medicina, ha affermato.

"Quindi al centro di tutto c'è la tecnologia spaziale. Riguarda il mondo digitale. Più andrai avanti, gli Emirati Arabi Uniti saranno i pionieri nel compiere questa transizione dall'economia attuale a un'economia digitale ", ha osservato.

Se gli Emirati Arabi Uniti entreranno in contatto con alcuni dei principali paesi asiatici, diventeranno un soggetto molto importante nello sviluppo di molti altri paesi in via di sviluppo, ha ribadito il dott. Janardhan.

"Quindi è così che tutto questo si adatta", ha detto nel contesto del successo del lancio della Missione Marte, Sonda Speranza negli Emirati Arabi Uniti, che è decollata dal centro spaziale giapponese Tanegashima il 20 luglio.

Ultime missioni su Marte Sonda Speranza percorrerà 493,5 milioni di km in sette mesi per raggiungere l'orbita di Marte nel febbraio 2021, in coincidenza con le celebrazioni del Giubileo d'oro degli Emirati Arabi Uniti per celebrare la storica unione degli Emirati.

Una volta che la sonda della speranza raggiungerà con successo Marte, gli Emirati Arabi Uniti entreranno a far parte del club esclusivo di astronauti che sono sbarcati su Marte, insieme a Stati Uniti, Russia, Unione Europea e India.

La Cina ha lanciato la sua prima missione rover su Marte il 23 luglio, che dovrebbe arrivare in orbita attorno al Pianeta Rosso nel febbraio 2021.

L'Amministrazione Nazionale dello Spazio e delle Aeronautiche, NASA, degli Stati Uniti lancerà il prossimo rover su Marte giovedì 30 luglio, che atterrerà all'interno del cratere Jezero del Pianeta Rosso il 18 febbraio 2021.

WAM / Ibrahim Shukralla Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://www.wam.ae/en/details/1395302858965

WAM/Italian