sabato 15 maggio 2021 - 12:34:26 mattina

"Anno del 50 ": sviluppo comprensivo continuo


ABU DHABI, 17 marzo 2021 (WAM) - L'annuncio del presidente Sua Altezza lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan che dichiara il 2021 come "Anno del 50 " ha consolidato gli sforzi della leadership degli Emirati Arabi Uniti per ottenere più successi e l'obiettivo desiderato, basato sul principio dell'azione di sviluppo degli Emirati che consiste nel celebrare i risultati, continuare il processo di sviluppo sostenibile e rafforzare la volontà del paese con una buona governance. L'"Anno del 50 " inizia ufficialmente il 6 aprile 2021 e dura fino al 31 marzo 2022.

In occasione del Giubileo d'Oro degli Emirati Arabi Uniti nel 2021, vale la pena menzionare, in dettaglio, i primi 50 anni dell'Unione. Durante i suoi primi cinque decenni, il paese ha affrontato sfide significative e ha ottenuto successi record, che promettevano un futuro luminoso. La sua strategia nazionale coinvolge tutti i segmenti della comunità, siano essi cittadini o residenti e il settore pubblico o privato, cooperando alla progettazione dei prossimi cinquant'anni.

Per realizzare questo modello di sviluppo globale, l'annuncio ha confermato l'inizio di una nuova era che richiede il rafforzamento della prontezza di tutti i settori per il periodo post-petrolifero, nonché la costruzione di un'economia basata sulla conoscenza supportata dall'innovazione, investendo in capacità e talenti, e mantenere un sistema di valori basato sulla tolleranza, la convivenza e l'apertura.

In questo quadro, la coerenza metodologica che collega quattro anni consecutivi, che sono l'Anno di Zayed (2018), l'Anno della Tolleranza (2019), l'Anno dei Preparativi per i Prossimi 50 Anni (2020) e l'Anno del 50 ( 2021), è molto significativo, in quanto mette in luce l'ideologia pionieristica instillata dal Padre Fondatore, il defunto Sheikh Zayed bin Sultan Al Nahyan, e dai suoi fratelli, e incarna un messaggio umanitario supportato dalla tolleranza e dai partenariati per lo sviluppo sostenibile.

La prima metà del centenario degli Emirati Arabi Uniti è stata ricca di sfide e risultati epici e ha visto il paese essere classificato tra i primi 20 paesi in termini di soft power, efficienza delle prestazioni del governo e crescita e competitività in tutti i settori economici.

La leadership del paese ha realizzato questo miracolo e ha reso gli Emirati Arabi Uniti un modello distinto nonostante le condizioni regionali e internazionali critiche, per rendere il paese un leader nello sviluppo sostenibile, nella qualità della vita e nel soft power, purché abbia la visione, la volontà, il buon governo e generazioni future qualificate che possono competere e plasmare il futuro.

L'annuncio ha aiutato a continuare le ambizioni e ha iniziato un nuovo capitolo nel libro della leadership, dell'impegno e dello sviluppo della comunità, che è stato rafforzato da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente, Primo Ministro e Sovrano di Dubai, e Sua Altezza lo Sceicco Mohamed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi e vice comandante supremo delle forze armate degli Emirati Arabi Uniti, attraverso la loro visione pionieristica degli elementi del partenariato nazionale, per stabilire un piano di sviluppo globale per il futuro.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

https://www.wam.ae/en/details/1395302919139

WAM/Italian