sabato 25 giungo 2022 - 3:15:39 mattina

Gli Emirati Arabi Uniti aderiscono al "Partenariato internazionale per l'idrogeno e le celle a combustibile nell'economia"


ABU DHABI, 20 giugno 2022 (WAM) - Il Ministero dell'Energia e delle Infrastrutture ha annunciato il fatto che gli Emirati Arabi Uniti hanno aderito alla Partnership internazionale per l'idrogeno e le celle a combustibile nell'economia (IPHE), un nuovo risultato aggiunto al lungo percorso degli Emirati Arabi Uniti record come pioniere nel campo dell'energia.

L'accordo è stato firmato a distanza da Sharif Al Olama , Sottosegretario al Ministero dell'Energia e delle Infrastrutture per l'Energia e gli Affari Petroliferi, e Noe van Holst , Presidente di IPHE.

Nel suo discorso, Al Olama ha evidenziato l'entusiasmo degli Emirati Arabi Uniti nel garantire il successo dell'IPHE e contribuire allo sviluppo locale, regionale e internazionale del settore. L'adesione all'iniziativa globale sosterrà le politiche a lungo termine del Paese relative all'energia e all'idrogeno e attirerà investimenti esteri.

L'adesione all'IPHE sosterrà anche il ruolo nazionale del settore energetico e rafforzerà la statura del paese come uno dei principali contributori allo sviluppo di accordi internazionali, politiche e attività relative alle tecnologie e alle infrastrutture dell'idrogeno e delle celle a combustibile, ha affermato. La partnership consentirà l'accesso a un database globale di conoscenze sull'idrogeno e incoraggerà la cooperazione con iniziative correlate ed entità interessate.

"Gli Emirati Arabi Uniti sono consapevoli che la transizione verso l'energia pulita, in particolare l'idrogeno, che è considerato il futuro dei sistemi energetici globali e dell'economia in generale, aiuterà a soddisfare il fabbisogno energetico futuro, mitigare i rischi posti dai cambiamenti climatici, migliorare l'efficienza dei sistemi energetici e proteggere le risorse naturali e l'ambiente", ha affermato Al Olama .

"Stiamo lavorando duramente per aggiornare la Strategia energetica degli Emirati Arabi Uniti 2050, per guidare il nostro obiettivo di diventare tra i paesi leader nel campo dell'energia a idrogeno. Abbiamo recentemente lanciato la tabella di marcia per la leadership dell'idrogeno, che è un progetto nazionale completo per supportare -le industrie del carbonio, contribuiscono all'ambizione di zero netto del paese e fanno del paese un esportatore competitivo di idrogeno", ha aggiunto.

Noe van Holst ha accolto con favore l'adesione degli Emirati Arabi Uniti all'IPHE come primo paese del Medio Oriente ad aderire all'iniziativa internazionale, elogiando la sua statura globale nel settore energetico, in particolare nel campo dell'idrogeno a basse emissioni di carbonio.

"Non vediamo l'ora di lavorare insieme per accelerare l'adozione dell'idrogeno come fonte di energia affidabile in tutto il mondo", ha affermato.

IPHE è una partnership governativa internazionale volta a facilitare e accelerare la transizione verso sistemi di mobilità e energia puliti ed efficienti che utilizzano tecnologie a idrogeno e celle a combustibile in tutte le applicazioni e i settori.

Tradotto da: Mina Samir Fokeh .

http://wam.ae/en/details/1395303059062

WAM/Italian