martedì 31 gennaio 2023 - 6:18:29 sera

Centro statistico Abu Dhabi (SCAD), il PIL dell'Emirato cresce dell'11,2% entro giugno 2022


ABU DHABI, 27 novembre 2022 (WAM) - Il Centro statistico - Abu Dhabi (SCAD) ha annunciato dati statistici che mostrano l'espansione del prodotto interno lordo (PIL) di Abu Dhabi nella prima metà del 2022, raggiungendo l'11,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La crescita riflette la solida performance dell'Emirato e la capacità dell'economia di mantenere la competitività e sostenere la crescita nonostante le sfide economiche globali.

SCAD produce stime periodiche del PIL basate su diversi indicatori statistici e registrazioni amministrative secondo standard internazionali e metodologie scientifiche per misurare l'efficacia dei programmi economici e dei piani strategici per aiutare i decisori a soddisfare i requisiti di sostenibilità e crescita economica.

Secondo le stime annunciate, il tasso di crescita trimestrale del PIL ha raggiunto il valore più alto in sei anni durante il secondo trimestre del 2022, raggiungendo l'11,7% rispetto allo stesso trimestre dell'anno scorso.

Alla fine della prima metà del 2022, il valore del PIL reale (a prezzi costanti) ha superato i 543 miliardi di AED e il valore del PIL dei settori non petroliferi è aumentato di 28,4 miliardi di AED rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso per raggiungere i 273 miliardi di AED in totale.

Le principali attività economiche sono cresciute a prezzi costanti

Le stime statistiche mostrano che tutte le attività economiche e i settori non petroliferi hanno mostrato tassi di crescita positivi a prezzi costanti durante la prima metà del 2022, in particolare, l'attività sanitaria e di assistenza sociale è aumentata a un tasso del 29,9%, seguita dai servizi di alloggio e ristorazione a un tasso del 29,3 per cento, e servizi professionali, scientifici e di supporto a un tasso del 27,2 per cento, attività di commercio all'ingrosso e al dettaglio a un tasso del 23,7 per cento, attività immobiliari a un tasso del 19,1 per cento e elettricità, gas, acqua, e la gestione dei rifiuti al 18,0%, seguita dal 13,8% per il trasporto e lo stoccaggio.

Contributo delle attività economiche al PIL

Secondo i risultati, le principali attività economiche che hanno contribuito al PIL dell'Emirato di Abu Dhabi a prezzi costanti durante la prima metà del 2022 includevano le attività manifatturiere con un contributo dell'8,1%, pur mostrando un tasso di crescita del 10,2%. Inoltre, l'attività edilizia e edilizia ha contribuito al PIL reale con il 7,7% e ha raggiunto un tasso di crescita del 6,9%, seguita dall'attività di commercio all'ingrosso e al dettaglio che ha contribuito al PIL con il 5,9%. Le attività finanziarie e assicurative hanno contribuito al PIL per il 5,5%, con un tasso di crescita del 9,1% nella prima metà del 2022 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Mohamed Ali Al Shorafa, presidente del Dipartimento per lo sviluppo economico di Abu Dhabi (ADDED), ha dichiarato: "I tassi di crescita positivi dell'economia ad Abu Dhabi riflettono la profonda forza e il successo della politica di diversificazione economica, che ha contribuito alla resilienza dell'economia e alla capacità di affrontare cambiamenti globali posti da fattori geopolitici ed economici che hanno interessato direttamente settori strategici come l'energia e il commercio internazionale”.

"L'economia di Abu Dhabi continua a raccogliere i frutti delle politiche efficaci guidate dalla saggia leadership per rafforzare i pilastri e le fondamenta dell'economia, mantenendo una performance competitiva e attraendo investimenti con più iniziative per raggiungere gli obiettivi strategici di Abu Dhabi", ha affermato aggiunto.

Rashed Abdul Karim Al Balooshi, Sottosegretario di ADDED, ha dichiarato: "La performance vitale dell'economia dell'Emirato negli ultimi anni ha portato a notevoli tassi di crescita nei settori non petroliferi durante la prima metà del 2022, riflettendo una prospettiva competitiva di Abu Dhabi ecosistema aziendale. Abu Dhabi ha implementato programmi economici negli ultimi anni per facilitare la creazione e il funzionamento di nuove imprese in tutto l'Emirato fornendo i fattori necessari che possono stimolare la crescita in vari settori".

Ahmed Mahmoud Fikri, direttore generale del Centro statistico di Abu Dhabi, ha dichiarato: "Le stime statistiche riflettono la capacità dell'economia di Abu Dhabi di sostenere una rapida crescita e rispondere rapidamente ai piani e agli sforzi per diversificare la base economica e i pacchetti di stimolo. I piani strategici e i pacchetti di stimolo hanno prodotto un'enorme crescita, poiché la maggior parte delle attività economiche continua ad espandersi con il pieno allineamento dei settori economici a livello di emirato".

Contributo dei settori petroliferi e non petroliferi al PIL

Secondo i dati rilasciati, le attività minerarie e di estrazione (inclusi petrolio greggio e gas naturale) hanno contribuito per il 49,7% al PIL reale dell'Emirato di Abu Dhabi durante la prima metà del 2022, il che significa che le attività non petrolifere hanno contribuito per il 50,3% a prezzi costanti che sfidano i notevoli aumenti dei prezzi globali del petrolio durante lo stesso periodo. L'aumento del contributo del settore non petrolifero al PIL reale dimostra il successo degli ambiziosi piani strategici di diversificazione della base economica di Abu Dhabi.

https://wam.ae/en/details/1395303105996